Quali sono gli ingredienti per un sito di successo?

Quali sono gli ingredienti per un sito di successo?

Ecco un breve decalogo da tener presente quando stiamo pensando al nostro sito o a quello di un potenziale cliente, come facciamo a sapere se siamo sulla strada giusta?

sito-vincente

1. Nome di dominio efficace e facile da ricordare, evitate domini con meno tra le parole per esempio, meglio un .it se la vostra attività si svolge principalmente in italia, perchè per noi viene “automatico” cercare il nome.it appena sentito…

2. Grafica semplice e accattivante, meglio se personalizzata e responsive cioè capace di adattarsi alla visualizzazione anche per schermi smarphone e altri dispositivi. Da evitare gli intro: sono molto belli, ma secondo le statistiche il tasto “skip intro” è tra i più cliccati. L’utente ha sempre minor tempo per navigare e fretta nel trovare le informazioni che cerca.

3. Compatibilità: deve essere visualizzato da tutti, anche da chi non ha l’ultima versione del browser o particolari plugin. La bellezza di un sito diventa inutile se questa poi ci ostacola riducendo il numero di visitatori/contatti.

4. Contenuti: è indispensabile curare i testi. Abbiamo una vetrina, scegliamo bene cosa mettere in evidenza

5. Peso: un sito leggero che si carica velocemente è sempre molto amato dall’utente! Evitiamo quindi sfondi musicali e testi lampeggianti o scorrevoli, che oltre ad appesantire danno un aspetto poco professionale.

6. Tenere il sito sempre aggiornato per evitare l’effetto “sito abbandonato” e quindi poco interessante.

7. Differenziarsi dalla concorrenza: cosa possiamo offrire di diverso?

8. Dare un senso di fiducia: per farlo serve anche realizzare i punti precedenti, perchè ci presentiamo con il sito e se questo dà un immagine di noi professionale nel campo, stiamo contribuendo a creare quella fiducia che il nostro cliente cerca.

9. Lettura diretta: facciamo in modo che i clienti vi possano leggere senza dover scaricare documenti in word, powerpoint o pdf.

10. Precisione a 360 gradi: spiegate chiaramente qual’è la vostra offerta, in modo semplice, chiaro e onesto. Evitiamo più che possiamo il linguaggio troppo specifico che potrebbe creare incomprensione.